Cie di Trapani – perquisizioni ed oppressione quotidiana

fonte: Macerie

arton17606Trapani: ieri la polizia è entrata in tutte le aree del Cie e ha effettuato una perquisizione con tanto di cani antidroga; arrivata nelle aree ha obbligato i detenuti a spogliarsi e a fare le flessioni. Ne è nato un vivace diverbio che ha costretto il responsabile della Croce Rossa ad intervenire, rimproverando le guardie per l’atteggiamento e per aver creato una situazione di tensione. A questo punto le perquisizioni corporali si interrompono mentre continuano quelle nelle camere, tra gli effetti personali dei reclusi; la situazione si tranquillizza.

Oggi le guardie hanno di nuovo fatto capolino nelle aree  insieme ad alcuni operai e hanno rimosso dalle camere vari oggetti in ferro che erano fissati ai muri (ad esempio, i reggimensola ) sostenendo che i detenuti li usino come ganci per scavalcare le recinzioni e fuggire.

This entry was posted in dalle Galere and tagged , . Bookmark the permalink.