Appello alla mobilitazione: 6 febbraio giornata di lotta transnazionale

transact6f_2Grand-724x1024fonte: NoBorders Morocco

Il 6 febbraio si sta avvicinando! Il secondo anniversario del massacro a Ceuta, dove la Guardia Civil ha sparato ad almeno 15 migranti subsahariani sulla spiaggia di Tarajal. Lo scorso anno abbiamo organizzato una cerimonia commemorativa a Tangier, quest’anno la mobilitazione si sta rafforzando: molti gruppi marocchini, subsahariani e transnazionali si sono uniti per pretendere giustizia! Mobilitazioni di massa avranno luogo in Marocco ed Europa, il 6 febbraio ci saranno sit-in, cortei ed iniziative informative a Rabat, Ceuta, Barcellona, Berlino e Strasburgo.

Potete leggere sul blog http://6feb-ceuta.org/ riguardo le iniziative e le rivendicazioni della giornata di mobilitazione transnazionale.
“Siamo attivisti di collettivi, associazioni e movimenti sociali. Lottiamo per la libertà di movimento per tutti/e! Veniamo dal Cameroon, Siria, Mali, Eritrea, Senegal, Spagna, Germania, Tunisia, Marocco, Francia e molti altri paesi. Non accettiamo altre morti nel Mediterraneo. Sappiamo che è possibile “vivere insieme” in un sistema politico di uguaglianza e rispetto dei diritti umani, perché per anni abbiamo costruito reti di solidarietà. Ciò che è accaduto il 6 febbraio 2014, quando la Guardia Civil spagnola ha ucciso almeno 15 persone che entravano a nuoto a Ceuta, non è solo una questione spagnola o marocchina, riguarda tutto il mondo. Perciò ci siamo uniti in una lotta comune transnazionale per la demilitarizzazione delle frontiere, per la libertà di movimento e per la giustizia globale.”

UNISCITI ALLA LOTTA E ALLE AZIONI DEL 6 FEBBRAIO PER DIGNITA’, GIUSTIZIA E LIBERTA’ DI MOVIMENTO!
STOP ALLA GUERRA CONTRO I/LE MIGRANTI!
NO C’E’ MONDO SENZA MIGRAZIONI!
NO ALLE FRONTIERE!

This entry was posted in dalle Frontiere and tagged , . Bookmark the permalink.