Roma – Ancora un giovedì di deportazioni dal CIE di Ponte Galeria a Lagos

Riceviamo e pubblichiamo. Per scriverci ed inviarci contributi: hurriya[at]autistici.org

Questa mattina presto, le donne recluse hanno raccontato ai/alle solidali dei preparativi per un’espulsione in Nigeria.

Sembrerebbe infatti che negli ultimi giorni molte donne siano state portate nel CIE romano in seguito a controlli e retate in diverse città: probabilmente l’intenzione era proprio di riempire un volo diretto in Nigeria, già organizzato da giorni, e il CIE di Ponte Galeria è l’unico ad avere una sezione femminile funzionante.
Stando ai racconti di alcune recluse il pullman della polizia trasportava alcuni uomini legati e evidentemente picchiati in precedenza, tanto che uno di loro non riusciva a stare in piedi.
prossimo6febMentre la polizia cercava di caricare con la forza 2 donne sul bus, queste, insieme alle altre, hanno cominciato ad urlare e opporsi all’espulsione e ai pestaggi che sono seguiti alla resistenza.
A quanto si sa, la stessa espulsione avrebbe dovuto riguardare altre donne ma alcune diffide legali sono riuscite, per il momento, ad impedirlo.

Nelle stesse ore è arrivata una buona notizia: l’evasione di 5 persone dal CIE di Brindisi Restinco.

L’appuntamento per portare solidarietà alle recluse che resistono alle espulsioni nel CIE di Ponte Galeria è proprio questo sabato, per lottare insieme contro le frontiere ogni momento è quello buono.

Seguiranno aggiornamenti.

Alcuni nemici e alcune nemiche delle frontiere

This entry was posted in dalle Galere and tagged , , , . Bookmark the permalink.