Roma – Contro gli accordi Italia-Libia

riceviamo e diffondiamo

Oggi, 9 settembre, un gruppo di nemiche e nemici delle frontiere, ha esposto uno striscione davanti al Ministero della Difesa, sede della Marina Militare, per evidenziare il ruolo dell’Italia nella strage di migranti in atto nel Mediterraneo. Sullo striscione era scritto “Le persone respinte in mare finiscono nei lager in Libia. Stato complice e assassino”.

Lo striscione è stato poi appeso in un altro punto visibile della città. Abbiamo scelto di esplicitare la nostra posizione contro uno dei luoghi simbolo della guerra ai/alle migranti che l’Italia conduce anche in mare: questo per rendere chiaro che non c’è nessuna “Italia accogliente che salva i migranti” ma solo un cinico disegno di sterminio.
Non vogliamo continuare a tacere rendendoci complici di simili nefandezze.

nemiche e nemici delle frontiere

This entry was posted in dalle Frontiere and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.