Contro i luoghi di detenzione in Francia e altrove, attacchiamo Eiffage!

Fonte: Passamontagna

Traduzione dell’articolo di A bas les CRA del 24/02/2020

90 giorni di detenzione massima, 481 nuovi posti nei CRA (CPR) nei prossimi anni in Francia: lo Stato sta lavorando per rinchiudere, torturare ed espellere sempre più stranieri/e. E non lesina nella sua guerra contro chi non ha i documenti “giusti”.

Così, tra la riapertura dei CPR (CRA) di Hendaye e Geispolsheim, l’estensione dei CPR di Nîmes e Coquelles, il lancio della costruzione dei CPR di l’Olivet, Bordeaux e il secondo CPR di Lione, i bandi di gara sono fiorenti sulle piattaforme degli appalti pubblici e i promotori immobiliari che costruiscono gabbie partono per specularci . Le aziende che collaborano con lo Stato nell’industria delle espulsioni si accapigliano logicamente sulle decine di milioni di euro di denaro pubblico che possono intascarsi!

Una manciata di società si suddivide il mercato (Thémis – FM [filiale di Bouygues], Gepsa [filiale di Engie], Sodexo, Spie Batignolles, Eiffage) ¹. Prendiamo di mira in particolare Eiffage, un gruppo di esperti nella costruzione di immobili repressivi e assassini!

Eiffage gestisce 100.000 cantieri in Francia e all’estero; uno di questi comprende la gestione della “realizzazione” del nuovo CPR di Lione a Colombier-Saugnieu (69), i cui lavori si svolgeranno da maggio 2020 a settembre 2021. Eiffage sarà assistita dalla società ICAMO, che nel suo sito web inserisce la costruzione del Centro di detenzione nella sezione “Sicurezza” ².

Eiffage sta facendo milioni di euro sulle spalle delle persone prive di documenti che subiscono la violenza di essere rinchiusi nei CPR, mentre l’azienda sta ripristinando la sua reputazione sostenendo di essere ecologista ³ e contro le discriminazioni ⁴. Il CEO di Eiffage dal 2016, Benoît de Ruffray ⁵ avrebbe ricevuto uno stipendio totale di 1.515.416 euro nel 2016, quando il suo gruppo ha un fatturato per il 2018 di 16,6 miliardi di euro ⁶. Far sgobbare degli operai per costruire gabbie, paga. L’azienda riceve denaro dallo Stato, che a sua volta si indebita a lungo termine (questo è il principio dei famosi partenariati pubblici-privati).

Le popolazioni povere, discriminate e prive di documenti costruiscono queste gabbie e rischiano di esserco rinchiuse dentro.

Dallo Stato alle imprese, gli attori della macchina dell’espulsione partecipano alla costruzione e al mantenimento di questo mondo di sfruttamento e di dominio che ha bisogno di prigioni e frontiere per continuare ad esistere.

Dichiara la tua rabbia alle imprese di complici!

Contro Eiffage, organizziamoci!

Abbasso i CRA/CPR e le frontiere!

¹ Leggere su questo tema : https://abaslescra.noblogs.org/letat-enferme-ses-collabos-sengraissent-a-bas-lenfermement-et-son-marche/

² https://icamo.fr/reference/cra/

³ https://www.eiffage.com/home/developpement-durable/politique-de-developpement-durab.html

⁴ https://www.eiffage.com/home/groupe/ethique-et-responsabilite-soci-1.html

⁵ http://www.journaldunet.com/business/salaire/patron/benoit-de-ruffray

⁶ https://www.eiffage.com/finance/chiffres-cles

This entry was posted in dalle Galere and tagged , , , . Bookmark the permalink.