Roma – Contro la macchina delle espulsioni ed il business di PosteItaliane

Riceviamo e pubblichiamo, ricordiamo che potete inviarci i contributi all’indirizzo hurriya[at]autistici.org.
Di seguito trovate anche il volantino distribuito.

Questa mattina un gruppetto di nemici e nemiche delle frontiere è andato all’ufficio postale in una traversa di via di Acqua Bullicante, nel quartiere della Marranella.
Con un volantinaggio volto ad informare sulla responsabilità nelle deportazioni di MistralAir, compagnia aerea del Gruppo PosteItaliane, si è trovata l’occasione di parlare delle retate e dei controlli della polizia in quartiere.

Nel via vai frenetico, qualcuno ha scelto di fermarsi a chiacchierare, qualcun altro, invece, turbato nel suo ruolo da direttore dell’ufficio, ha scelto di chiamare le forze dell’ordine per scoraggiare i presenti.
Il volantinaggio è quindi proseguito nel quartiere di Torpignattara, per poi tornare tranquillamente al punto di partenza… le vetrine dell’ufficio postale sono quindi tappezzate di manifesti in solidarietà a chi lotta nei CIE per conquistarsi la libertà e contro il business del Gruppo PosteItaliane nella macchina delle espulsioni.

Se l’operato di Frontex nelle deportazioni di massa resta difficile da disturbare, PosteItaliane sono ovunque.
Se le espulsioni avvengono continuamente, resistere insieme alle retate in strada è necessario.

Alcuni nemici ed alcune nemiche delle frontiere.

posteIta

 

This entry was posted in dalle Frontiere and tagged , , , , . Bookmark the permalink.