Torino – Fuori Sodexo dalle università

fonte: passamontagna.info

Oggi in Università , un gruppo di persone, nemiche di ogni forma di detenzione e di coloro che speculano sopra di essa, ha fatto il giro del CLE distribuendo e attacchinando volantini contro Sodexo e la sua possibile presa in gestione del bar del Campus.
Sodexo è una multinazionale che da sempre specula sulla detenzione amministrativa degli immigrati e sulle prigioni. Fa i miliardi nel business della detenzione e della guerra.
E’ Sodexo che gestisce I pasti del CPR (Centro Permanente per il Rimpatrio) di Torino, in C.so Brunnelleschi. Pasti che arrivano spesso avariati, sempre in ritardo, e dove vengono di prassi infilati farmaci e tranquillanti per sedare la rabbia dei detenuti.

Sodexo ha attualmente l’appalto in alcune mense universitarie, come quella del Politecnico in C.so Castelfidardo. Ora vuole prendersi la gestione del bar del Campus, da cui tra l’altro voleva licenziarne le/i lavoratrici/i.
L’Università, in tutto ciò, se ne lava le mani.
L’appalto non è stato ancora assegnato in definitiva. Forse si parla di fine mese.
Noi non staremo zitti, e torneremo a farci sentire se Sodexo dovesse vincerlo.

Questo il testo di uno dei volantini distribuiti

/////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

SODEXO STA CERCANDO DI OTTENERE LA GESTIONE DEL BAR DEL CAMPUS UNIVERSITARIO.
SODEXO SPA SPECULA DA SEMPRE SULLA DETENZIONE AMMINISTRATIVA DEGLI IMMIGRATI (CPR) – TRA CUI QUELLO DI TORINO – E NELLE PRIGIONI.
FA I MILIARDI NEL BUSINESS DELLA DETENZIONE E DELLA GUERRA
BOICOTTA E SABOTA SODEXO !

Sodexo è la più grande multinazionale della ristorazione del mondo : opera in 80 Paesi, con 75 milioni di consumatori che vengono interessati ogni giorno dai suoi servizi, per una cifra di affari che si aggira intorno ai 19,8 miliardi di euro.
Sodexo gestisce il business dell’approvvigionamento alimentare in molti degli aspetti della società capitalista, dagli asili alle università, dalle officine alle caserme, dagli ospedali alle casa di riposo.
In Italia Sodexo è stata identificata anche in passato come responsabile della gestione del servizio mensa di diversi centri di detenzione per persone senza il «buon documento», ma i suoi rapporti con il mondo della privazione della libertà e la sua volontà di lucrare sui luoghi di prigione travalicano la semplice fornitura di cibo.
Sodexo si occupa di fornire servizi a diversi eserciti, sia in patria che durante le missioni all’estero. È presente in scuole d’addestramento e uffici civili. Nelle basi militari organizza e gestisce per conto di eserciti NATO, USA, Francia e GB vitto, pulizie, manutenzione impianti, servizio posta, cure mediche, approvvigionamento materiali e carburanti, purificazione dell’acqua, gestione dei depositi armi, organizza la vita interna alla base al di là della sua routine militare.
Dal 2016 la società gestisce 122 prigioni in otto paesi, di cui 42 nei Paesi Bassi, 34 in Francia e altri in Belgio, Italia, Spagna e Cile.
Sodexo non è nuova nel panorama italiano della detenzione dei migranti. Nel 2009, riforniva il vitto dei Cie (ora CPR) di Ponte Galeria a Roma e via Corelli a Milano.
A Torino SODEXO gestisce il cibo del CPR di Corso Brunelleschi. Ovviamente cibo di merda, spesso marcio e con sonniferi dentro per sedare eventuali ribellioni. Come se non bastasse, vengono serviti fuori orario: la colazione intorno alle 11, il pranzo non prima delle 14. A Torino Sodexo ha attualmente l’appalto in alcune mense universitarie, tra cui quella del Politecnico di c.so Castelfidardo. Proprio questa informazione fa sorgere un dubbio più che motivato: i pasti che vengono portati ai reclusi in c.so Brunelleschi sono forse quelli avanzati nelle mense a gestione Sodexo, come quella del Politecnico? Certo, a pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca. E sembra proprio una strana faccenda che tutte le confezioni che arrivano dentro contengano tutti cibi diversi, oltre a essere marcescenti. Che veramente l’azienda francese si prodighi a offrire tutta questa differenziazione di menù ci sembra poco compatibile con i loro profitti, mentre sembra più razionale che ai detenuti diano gli scarti.
Ora approda all’Università degli Studi di Torino, cercando di prendersi la gestione del bar del Campus L. Einaudi, tentando anche di licenziare le lavoratrici che vi lavoravano, ovviamente con il beneplacito dell’Università che non si fa problemi a risparmiare sulla pelle di detenuti e nemmeno delle lavoratrici che rischiavano il posto.
Le attività di Sodexo, oltre a diverse azioni e sabotaggi, hanno esposto la compagnia a numerosi boicottaggi che hanno coinvolto nei soli Stati Uniti oltre 60 università e altre istituzioni. Anche in Australia gli studenti di molti atenei si sono mobilitati per cacciarla dalle loro mense.

CONTRO CHI COLLABORA CON OGNI SISTEMA DI SFRUTTAMENTO E DI DETENZIONE.
CONTRO LA GESTIONE DI SODEXO DEL BAR DEL CAMPUS.
IL BUSINESS DEI CPR E DELLE PRIGIONI VANNO COMBATTUTI E BOICOTTATI

Se siete interessati a sapere cosa fa Sodexo nel Cpr Di Torino, chiedetelo direttamente a lotro ! 011 4150996 (sede di Collegno), 0119572307 e 0119592879 (sede di Rivoli) e 0119592879 (sede di Carignano).

This entry was posted in dalle Galere, General and tagged , , , , . Bookmark the permalink.