Grecia – 22/23 febbraio manifestazioni contro lager e campi, per la libertà di dimora e movimento

Per la mobilitazione nazionale antirazzista in solidarietà con le persone immigrate sono state organizzate manifestazioni il 22 febbraio ad Atene e nelle isole di Lesbo, Samos e Kos, dove hanno sede gli hotspot/campi di concentramento, e il 23 febbraio a Salonicco.

Di seguito traduciamo l’appello per la manifestazione ad Atene

Traduzione da: Athens Indymedia

Appello per una manifestazione al campo di Elaionas (sabato 22/2)

Da Moria e le isole fino al centro di Atene, lo Stato greco continua il suo attacco contro immigratx / rifugiatx, lavoratori/trici e movimenti sociali. Questo attacco è l’altra faccia della partecipazione dello stato greco alle guerre internazionali in Medio Oriente e Africa. Da Syriza a Nuova Democrazia, è stato istituito uno stato di emergenza ed esclusione che emargina gli/le immigratx e lx incarcera nei campi di concentramento-hot spot, effettua spedizioni repressive nelle isole, a Evros e nelle città della Grecia, rafforza le deportazioni e crea un contesto sociale nazionalista-razzista che usa gli/le immigratx come capro espiatorio.

Rivendichiamo:

– Nessuna partecipazione dello Stato greco alle guerre
– Chiusura di tutti i campi di concentramento – hot-spot
– Frontiere aperte, libera circolazione e documenti legali per tuttx i/le rifugiatx/ immigratx
– Revocare l’accordo tra Grecia, Turchia e UE, nessuna incarcerazione nelle isole
– Sicurezza alimentare e nutrizione, servizi sanitari e alloggi nelle città per tutte le persone
– Lotte comuni tra locali e immigratx

Sabato 22 febbraio, 13:00 Raduno alla stazione della metropolitana di Elaionas e manifestazione al campo di Elaionas

Collettività e Solidali a rifugiatx/ immigratx

This entry was posted in dalle Frontiere, dalle Galere and tagged , , , , , , , , . Bookmark the permalink.